28 giugno 2014 – Si è appena conclusa la secondo trasferta in Romania di Mecoil per continuare il progetto di sviluppo internazionale del MIDA.

Si è dato il via alla quarta fase del progetto, in cui il sistema in sviluppo colleziona e remota i dati, necessari a creare un database reale per l’implementazione di una intelligenza artificiale. Per far ciò i tecnici Emsil hanno realizzata una vera e propria macchina oleodinamica, con tanto di utilizzatore a pistone con attivazione automatica a soleinoide e motore idraulico con cuscinetto e riduttore. Il circuito idraulico utilizza un olio idraulico ISO VG 32 ed è in grado di rilevare in real time:

– viscosità cinematica;

– densità;

– diettrico;

– codici di contaminazione ISO, per la valutazione del livello di pulizia del fluido;

– % di saturazione, per la determinazione del contenuto di acqua;

– % di degradazione olio, per valutare lo stato di invecchiamento del lubrificante.

Parametri visualizzabili in diretta al link: Mida dashboard

Il sistema idraulico rimarra in funzione (ininterrottamente) fino a fine settembre. Dopo una prima fase di training, per studiare le condizioni di esercizio a regime e creare uno storico di dati necessario a individuare una condizione di funzionamento ottimale, verranno effettuate delle contaminazioni controllate (acqua, particolato e oli differenti) che dovranno essere individuate in automatico dal sistema esperto in sviluppo nel laboratorio di KKT.

Un grazie speciale (mulţumesc in rumeno) a tutto lo staff Emsil che con pazienza e collaborazione ha permesso l’installazione del sistema (risolvendo celermente i piccoli problemi elettronici e oleodinamici) permettendo al MIDA di proseguire il proprio cammino verso il raggiungimento degli obiettivi comuni.

EMSIL multumesc
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page