Per due giorni abbiamo avuto nostri ospiti i responsabili della funzione “Ingegneria di Manutenzione” di oltre 6 impianti che in ambito Buzzi-Unicem assicurano la conduzione dei processi più critici degli impianti presenti in Italia. Un gruppo assai affiatato e dinamico, molto interessato ad approfondire il tema dei sistemi di lubrificazione e gli strumenti per gestire al meglio le analisi tribologiche sugli oli in esercizio. Al centro delle attenzioni dei responsabili Le diverse decine di macchine assai complesse e talvolta frutto di elaborazioni del tutto esclusive, dalle esigenze molto peculiari. Il settore “cemento” attraversa oramai da anni una crisi di carattere strutturale, in parte figlia anche di una ridondanza a livello di impianti che nel tempo è divenuta palese. I numeri raggiunti negli anni ’70, oggi sono impensabili. Ma il prodotto rimane sempre un elemento strategico per sopportare la domanda interna a livello infrastrutture e grandi opere. Un volano indispensabile, seppur ridimensionato, per garantire la tanto auspicata ripresa economica.
Assieme al team guidato dall’Ing Schininna’ abbiamo avuto occasione di apprezzare il panorama unico della terrazza di Bencista’ per un momento conviviale.

La cultura della Manutenzione Predittiva in una grande realtà industriale
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page